Amsterdam : giorno 5. Biciclette, pioggia, dolciumi e gnocca.

Caro Maestro, mi scuso per non averti scritto molto in questi giorni, anzi per non averti scritto affatto, ma come puoi immaginare ero impegnato a comprendere ed apprezzare al meglio questa città strana ma bella.

pane e aringa

Pane e aringa

Un cibo da strada molto tradizionale è pane con l’aringa, accompagnato da cipolla cruda e cetrioli. In questo l’ho preparato in autonomia perchè è possibile comprare il pesce in pescheria e mangiarselo a casa, prendendo una baguette da una panetteria o da un supermarket della catena “Albert Heijn“. Le panetterie in particolare sono numerosissime e producono varie generi di pani, oltre a saporiti croissant dolci e salati!

La cultura del croissant salato è una interessante prospettiva, sopratutto quelli al formaggio e/o prosciutto. Inoltre le panetterie producono un sacco di minacce al fegato interessanti innovazione gastronomiche, come il “croque monsieur” , una specie di tost fritto che ho provato con grande soddisfazione.

20120809-172131.jpg

tempo ballerino…

Per quanto riguarda il tempo atmosferico, anche se apprezzo tantissimo i circa 23 gradi del giorno, apprezzo un poco meno la mutevolezza del tempo atmosferico: sapessi che doccia mi sono preso un paio di giorni fa caro maestro! C’e’ da dire che le precipitazioni non durano mai tantissimo, però se uno è senza ombrello è costretto a rifugiarsi sotto i tendaggi dei negozi.

Biscotti al caramello

Biscotti al caramello

Durante una delle visite all’albert hejn, ho comprato una di queste confezioni di cialde al caramello che sono davvero buone e tipiche, oltre a costare una sciocchezza (1.3 euro). In effetti le ho comprate perchè il supermercato è un figodromo da paura è un posto dove generalmente si possono osservare delle donne di bell’aspetto e sono rimasto per alcuni minuti appresso ad una donzella, tra l’altro dai capelli corvini. Per non fare la figura dello stalker professionista mi sono esaminato tutto lo scaffale dei dolciumi. Ovviamente sto puntando a tornarci a più riprese anche se probabilmente per incontrare la donna della mia vita basta probabilmente attraversare senza guardare e in un attimo me ne ritroverei un paio addosso, conficcate nella schiena con le loro agili biciclette.

Biciclette

biciclette a go-go

Biciclette! Ce ne sono ovunque caro maestro, come noi italiani abbiamo 3 auto e 2 cellulari a testa, gli olandesi hanno la bicicletta come principale mezzo di locomozione e a vedere da quanto sono longilinei mi sembra davvero una scelta sana e razionale. Ovviamente ci sono corsie riservate e parcheggi per biciclette… dove bisogna ancorarle con solidi catenacci per evitarne il furto. Ci sono anche biciclette portapacchi e non è raro vedere le mamme portare in giro i pargoli nei portapacchi più grossi tipo carrozzina.

L'uomo quasi invisibile

L’uomo quasi invisibile

Ci sarebbe molto altro da dire maestro, magari più tardi ti scriverò nuovamente.

One thought on “Amsterdam : giorno 5. Biciclette, pioggia, dolciumi e gnocca.

  1. LOL la parte sull’attraversare senza guardare e trovarsi due gnocche in bici conficcate nella schiena mi ha fatta impazzire :D

Leave a Reply