De lo periglioso viaggio solitario in un mondo che non c’e’ : prima parte

MINECRAFT E’ UNA FIGATA PAZZESCA

Andate a dargli un’occhiata sul sito ufficiale!

Questo è il mio mondo in evoluzione.

Lo so che la mappa non sembra granchè... ma è il mio mondo!

Cos’è minecraft ?
Si tratta di un gioco di esplorazione/sopravvivenza/costruzione dove bisogna sopravvivere e  costruire. Non c’e’ un obiettivo finale, è un open game estremamente vario, dove ci si fa prendere dalla meraviglia dell’esplorazione, all’aperto ma sopratutto SOTTERRANEA. Il gioco infatti genera un mondo attorno al giocatore e lo espande quando necessario, creando nuovi “pezzi”.

Teoricamente il sistema prima di raggiungere il limite, consentirebbe di camminare per 6 giorni REALI senza interruzione!

Ma il gioco come si vede ?

Beh e’ un 3d sviluppato in java, quindi si gioca indistintamente su windows, mac o linux.

Fort Gareth,lavori preliminari

Ecco, Fort Gareth è ancora allo stato embrionale, sembra più un bunker nazista (compreso il vetro, si vetro!) ma col tempo crescerà di sicuro!

E come si gioca ?

Bene grazie!

…stupidaggini a parte, si tratta di un survival game, dove bisogna fare “crafting” (non e’ una cosa zozza), quindi inventarsi gli strumenti combinando i vari materiali che si trovano in giro! Non vi preoccupate, la wiki del gioco chiamata minepedia spiega come realizzare i vari strumenti!

Ma è un ennesimo Sim qualcosa ?

mah, un po’ si. Un po’ e’ un lego 3d. La cosa divertente e’ che l’algoritmo crea una serie di caverne da esplorare, completamente random. Vi consiglio di avere una dose ragguardevole di torce e legno prima di scendere, o rischiate di non venire piu’ fuori! 🙂 Se siete claustrofobici, non giocateci: guardare verso l’alto quando si e’ scavato un tunnel profondissimo in verticale da “fastidio”.

La notte

La notte escono fuori i mostri! Scheletri, zombie, ragnacci, pipistrelli! Avete armi per difendervi… se le avete create. Altrimenti dovete fuggire. La migliore difesa ? Chiudersi in una grotta sbarrando l’ingresso, mettere torce per illuminare gli angoli (i mostri spawnano al buio). Farsi il proprio fortino, sopratutto nel punto in cui respawnate in caso di morte e crearvi delle riserve di materie prime per ripartire !

Indovinate un po? Fort Gareth è il mio punto di respawn 😉

E ora via, verso lo periglioso viaggio! C’e’ un mondo che attende di essere creato!