Vacanze 1: Preparativi

Ha inizio la bloggata sulle mie vacanze 🙂
La premessa importante è che queste vacanze erano votate al risparmio perchè i soldini non erano moltissimi. Io e Snaga— (per chi non lo sapesse e’ la mia socia nel nostro fumetto) avevamo in programma di fare una vacanza assieme da diversi anni, ma per vari motivi non c’eravamo mai riusciti. Quest’anno con la complicità  di una amica inglese, Negshin, conosciuta grazie al mondo dei webcomics, siamo riusciti ad organizzare questa ambita vacanza.

Il primo grosso ostacolo e’ stato definire la durata. Negshin aveva dei casini con il lavoro, Snaga pure, per cui c’e’ voluto un po’ per prenotare il volo.
Alla fine siamo riusciti a prenotare la partenza da Genova alle 20.50 del 13 agosto e il ritorno sempre su Genova alle 7.40 del 21 agosto.

Se vi chiedete perchè sono partito da Genova ebbene ci sono due motivazioni:
– Snaga era al suo primo volo e lei e’ di Albissola (Savona).
– Sono sceso prima per farmi una giornata di mare (l’unica di quest’estate purtroppo), comodamente cullato dalle onde su una specie di piattaforma vicina alla spiaggia. Una goduria. Mi sono ovviamente scottato un po’ nonostante le protezioni… pazienza era comunque uno spasso.

A proposito di ryanair: Essendo una compagnia lowcost può riservare sorprese, se cambiate idea all’ultimo credo che non vi rimborsino nulla… io per ora ho sempre avuto fortuna. 🙂
Gli snacks me li porto nel bagaglio a mano, assieme ad una bottiglietta d’acqua.
Il grosso problema sono gli orari. Ryan e’ ottima per chi vive in albione, meno agevole per chi arriva da fuori. Basta fare un giro sul sito ryan e fare degli esempi di tragitto per rendersene immediatamente conto. Flessibilita’ e’ la parola d’ordine. D’altra parte la vacanza distesi sulla spiaggia, magari in un club Med, non è assolutamente quello che mi interessa 🙂 Preferisco sputare sangue e avere dei bei momenti (infatti ho perso anche due chili!)
Un consiglio: se dovete fare un doppio scalo (es: italia – uk – irlanda) mettetevi nel bagaglio a mano il minimo indispensabile per passare la notte: un pigiamino e almeno uno spazzolino da denti con dentifricio. Nella malaugurata ipotesi che il vostro bagaglio principale venga perduto, potete almeno passare una notte decente.

Per il resto tanto di cappello alle tariffe: in questo periodo di altissima stagione, ce la siamo cavata con 125 euro a testa andata e ritorno. Siate flessibili e risparmierete parecchio.

5 replies on “Vacanze 1: Preparativi”

  1. Confermo quello che riguarda la Ryan Air….. io ho l’invidiabile primato di aver passato a Londra 14 giorni e aver speso 1 milione e duecento mila lire…… Tutto questo nel 98 (credo)…..buona parte di questo record è merito del volo…
    Saluti
    Shadar

  2. Io con Ryanair mi sono trovata davvero male… qui a Roma, in particolare a Ciampino, pare abbiano la peggiore assistenza clienti d’Italia (confermato da un amico che lavora in aeroporto a Bologna). La famosa storia che chiudono il check in 40 minuti prima del volo… verissimo, lo fanno, ma lo fanno anche se c’è ancora gente in fila che sta lì da un’ora… Risultato: se becchi la hostess di terra lenta, rischi di rimanere giù dall’aereo.

Comments are closed.