Category Archives: minecraft

De lo periglioso viaggio solitario… in minecraft: terza parte

Benvenuti alla terza parte di questa cronaca immaginaria nel mondo di Minecraft. Sarò più sintetico perchè penso che vi freghi poco il fatto che ora ho un campetto all’interno delle mura che pruduce il grano per fare il pane… in compenso ci sono novità architettoniche.

Le Due torri (meno una)

Ispirato da un diagramma trovato sui forum di minecraft, ho deciso di costruirmi la seconda casa in Liguria una torre!

Di notte la torre di Fort Gareth fa la sua porca figura...
Vista dall'alto. Ottima posizione. Soppalcabile.

Problemi, soluzioni e consigli.

Fare una scala a chiocciola è da da architetti. O da Ingegnieri. O da Programmatori. O da un ibrido disumano con tre teste.  In ogni caso, usate i “Mezzi scalini” che si ottengono passando nella fornace i blocchi di pietra. Oppure usate delle bellissime e facilissime da piazzare scale a pioli. Oppure restate a piano terra.

Altro the Stairway to Heaven, questa è stata una salita verso l'inferno!

Regola 1 di minecraft

Fate una porta di entrata/uscita secondaria alla vostra torre inespugnabile.

Regola 2 di minecraft

Fate SEMPRE una porta secondaria. L’altra potrebbe essere bloccata dai creepers che esplodono in prossimità.

Regola 3 di minecraft

Se avete messo delle bellissime assi di legno per fare un pavimento, non giocate con il fuoco.

Regola 4 di minecraft

Se il pavimento ha preso fuoco, abbiate cura di avere con voi un secchio pieno d’acqua con il quale estinguere le fiamme.

Per stasera è tutto, buon gioco.

ps: non ho ancora trovato il dungeon, ma ho sentito i rumori dei mostri.

De lo periglioso viaggio solitario… in minecraft: seconda parte

Iniziamo questa seconda puntata rispondendo alla domanda di una persona che è arrivata oggi sul blog cercando informazioni su minecraft, ovvero:

Come si fa il vetro in minecraft ?

Semplicissimo!

Vi serve della sabbia, una fornace e del combustibile!

Che novità dal mondo di minecraft?

Tanto per cominciare ho fatto qualche nuova prova e ora ho una mappa isometrica da mostrare, ho fatto una sovraimposizione con le caverne (casuali) generate dal sistema e ho scoperto che c’e’ un grosso gruppo di caverne a poca distanza da Fort Gareth! Questo vuol dire che è tempo di esplorare! Questa volta però farò attenzione agli inequivocabili segnali di pericolo per evitare di disturbare un Balrog la lava.

La nuova dependance di Fort Gareth

Tecnicamente ora ho una dependance, con tanto di vetrata vista Oceano. In realtà al momento è un tugurio fatto per catturare eventuali mostri. Lo sapevate che spawnano al BUIO? E vanno in fiamme alle luci dell’alba ? (Non Jessica)

La mappa con le caverne in trasparenza, in pratica il resort da sogno dei figli di Durin.
Il Cerchio rosso rappresenta Fort Gareth. E' Chiaro che se mi sbaglio a scavare, prosciugo l'oceano... servirebbe una bussola?

Bambini voi a casa non fatelo.

Chiaramente se si mette un acciarino tra gli oggetti creaibili, è naturale che uno lo usi per accendere il fuoco. Il fuoco per sua natura è un simpaticone molto espansivo e si propaga con allegria. Il Piromane che è in me ringrazia.

Il Kit indispensabile dell’esploratore nanico

Come raccomandato dal manuale del giovane spluncatore...

Nella Vita come in minecraft, ci sono cose che non devono mancarvi mai se volete creare voragini mostruose esplorare il sottosuolo:

  • Cionchi di legno (56). Dai quali si ricava tavole e poi bastoni (con cui si fanno le torce!)
  • Carbone (12): per fare torce. Ne troverete altro per strada ma meglio essere sicuri
  • Picconi di pietra (un fottio): ne farete altri scendendo nel ventre della terra. Non bastano mai.
  • Piccone di ferro (1): quando trovate oro, diamanti o pietrarossa(redstone), vi servirà un piccone di ferro per tirarli fuori!
  • Cotolette di maiale (2): il cibo degli dei.
  • Torce (35): i mostri nascono al BUIO! E noi leviamo il buio! Le torce non si esauriscono mai, ma hanno una portata limitata.
  • Secchio d’acqua (1): per dissipare il luogo comune che i nani puzzino, fatevi una doccia ogni tanto.
  • Acciarino: inutile, tanto sottoterra non crescono alberi.

Per questa volta è tutto, attenti ai creepers esplosivi!

De lo periglioso viaggio solitario in un mondo che non c’e’ : prima parte

MINECRAFT E’ UNA FIGATA PAZZESCA

Andate a dargli un’occhiata sul sito ufficiale!

Questo è il mio mondo in evoluzione.

Lo so che la mappa non sembra granchè... ma è il mio mondo!

Cos’è minecraft ?
Si tratta di un gioco di esplorazione/sopravvivenza/costruzione dove bisogna sopravvivere e  costruire. Non c’e’ un obiettivo finale, è un open game estremamente vario, dove ci si fa prendere dalla meraviglia dell’esplorazione, all’aperto ma sopratutto SOTTERRANEA. Il gioco infatti genera un mondo attorno al giocatore e lo espande quando necessario, creando nuovi “pezzi”.

Teoricamente il sistema prima di raggiungere il limite, consentirebbe di camminare per 6 giorni REALI senza interruzione!

Ma il gioco come si vede ?

Beh e’ un 3d sviluppato in java, quindi si gioca indistintamente su windows, mac o linux.

Fort Gareth,lavori preliminari

Ecco, Fort Gareth è ancora allo stato embrionale, sembra più un bunker nazista (compreso il vetro, si vetro!) ma col tempo crescerà di sicuro!

E come si gioca ?

Bene grazie!

…stupidaggini a parte, si tratta di un survival game, dove bisogna fare “crafting” (non e’ una cosa zozza), quindi inventarsi gli strumenti combinando i vari materiali che si trovano in giro! Non vi preoccupate, la wiki del gioco chiamata minepedia spiega come realizzare i vari strumenti!

Ma è un ennesimo Sim qualcosa ?

mah, un po’ si. Un po’ e’ un lego 3d. La cosa divertente e’ che l’algoritmo crea una serie di caverne da esplorare, completamente random. Vi consiglio di avere una dose ragguardevole di torce e legno prima di scendere, o rischiate di non venire piu’ fuori! 🙂 Se siete claustrofobici, non giocateci: guardare verso l’alto quando si e’ scavato un tunnel profondissimo in verticale da “fastidio”.

La notte

La notte escono fuori i mostri! Scheletri, zombie, ragnacci, pipistrelli! Avete armi per difendervi… se le avete create. Altrimenti dovete fuggire. La migliore difesa ? Chiudersi in una grotta sbarrando l’ingresso, mettere torce per illuminare gli angoli (i mostri spawnano al buio). Farsi il proprio fortino, sopratutto nel punto in cui respawnate in caso di morte e crearvi delle riserve di materie prime per ripartire !

Indovinate un po? Fort Gareth è il mio punto di respawn 😉

E ora via, verso lo periglioso viaggio! C’e’ un mondo che attende di essere creato!